15 mar 2019

AML attivo in Olanda

AML (Advanced Mobile Location) è una tecnologia disponibile su molti dispositivi mobili che, durante una chiamata di emergenza, attiva i sensori di localizzazione ed invia la posizione del dispositivo senza necessità di intervento da parte dell'utente in difficoltà.

AML è supportato dai sistemi con sistema operativo Apple™ iOS™(11.3) e Google™ Android™(ICS 4.0) ed attivato nei singoli stati in base alla capacità di ricevere le informazioni inviate. Attualmente è operativo in(1):

StatoAnnoApple iOSGoogle AndroidEMSFRSPolizia
Austria2016
X
X
X
Belgio2017
X
X
X
X
X
Emirati Arabi Uniti2017
X


X
Estonia2016
X
X
X
X
X
Finlandia2017
X
X
X
X
X
Irlanda2017
X
X
X
X
X
Islanda2017
X
X
X
X
X
Lituania2016
X
X
X
X
X
Moldavia2018
X
X
X
X
Norvegia2018
X
X
X
X
X
Nuova Zelanda2017
X
X
X
X
X
Paesi Bassi2019
X
X
X
X
Regno Unito2016
X
X
X
X
X
Slovenia2018
X
X
X

Quando viene effettuata una chiamata di emergenza il telefono attiva i servizi di localizzazione (GNSS e WiFi) e invia la posizione con un'accuratezza inferiore a 50m nell'85% dei casi tramite un messaggio di testo attraverso la rete mobile o, in caso di segnale debole, attraverso SMS, senza che si debba installare alcuna app o intervenire in alcun modo.

Ciò permette di superare i limiti della localizzazione via app e HTML5, non disponibili in presenza di segnale debole, ed i limiti della localizzazione attraverso cella telefonica, spesso poco accurata o addirittura fuorviante in aree montuose o di mare.

È necessario ricordare che, poiché l'SMS viene inviato all'operatore di rete della SIM (non a quello della cella), in assenza di accordi tra gli operatori di Stati differenti, AML non funziona in roaming. Ciò è particolarmente importante ora che i costi di roaming nei paesi europei sono stati azzerati, in quanto lavoratori frontalieri, studenti e turisti in un altro stato europeo tendono a mantenere la propria SIM.

AML non può attivarsi senza una SIM registrata in rete mobile, dunque un telefono senza SIM non può inviare la propria posizione. AML non si attiva quando la carica della batteria non garantisce una chiamata di almeno 5 minuti.

L'obbligo di istituire l'AML è sancito dal nuovo Codice europeo delle comunicazioni elettroniche che dovrà essere recepito da tutti gli stati UE entro il 20/12/2020.

Un esempio di messaggio AML è:


A"ML=2;lt=+55.74297;lg=-4.26880;rd=10;al=6;fl=2;top=20150526175329;ci=0203913951;pm=G;si=234302543446355;ei=356708041746734;mcc=234;mnc=30;ml=145

lt: latitudine in gradi decimali
lg: longitude in gradi decimali
rd: raggio in metri
al: altitudine in metri
fl: piano (localizzazione WiFi)
top: tempo della localizzazione in formato YYYYMMDDhhmmss
ci: identificatore di cella
pm: tipo di localizzazione (G: GNSS; W: WiFi; C: cella; N: localizzazione fallita)
si: IMSI (numero della carta SIM)
ei: IMEI (numero del dispositivo)
mcc: codice dello stato nel quale origina la chiamata
mnc: codice della rete
ml: lunghezza del messaggio

L'UE apre procedura di infrazione sull'implementazione del 112

Cinque stati membri (Croazia, Germania, Grecia, Repubblica Ceca e Spagna) non rispettano i criteri di implementazione del 112 e pertanto l&#...