Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2019

L'importanza della terza edizione del NG112 Plugtest

Nei giorni dal 28 gennaio al 1 febbraio EENA (European Emergency Number Association) e ETSI (European Telecommunications Standards Institute), con il supporto della Commissione Europea, hanno condotto la terza edizione del NG112 Plugtest a Sophia Antipolis, Francia. Durante l'evento, molti membri dell'industria tecnologica si sono riuniti per comporre l'architettura del Next Generation 112, basata sul documento LTD pubblicato da EENA, e mostrare una nuova tecnologia che, molto presto, utilizzerà le reti di comunicazioni per migliorare la risposta dei professionisti dell'emergenza. Cosa può fare il NG112 per i cittadini? Permettere a tutti di essere automaticamente ed esattamente localizzati, qualunque dispositivo utilizzino (compresi i computer portatili).Avviare videochiamate (ad esempio per esprimersi utilizzando la lingua dei segni; per mostrare le conseguenze di un incidente stradale; per chattare nel caso sia pericoloso parlare).Richiedere aiuto all'operatore …

Portogallo: Southern 112 Operation Centre

Foto: Marta Azevedo Silva

Francia: La Fédération nationale des sapeurs-pompiers sostiene il numero unico per le emergenze

Il 6 febbraio 2018 la FNSPF si è schierata contro i 13 numeri di emergenza francesi e ha chiesto che l'112 diventi il solo e unico numero d'urgenza per tutta la Francia. Secondo il Colonnello Eric Faure, presidente della Federazione:“In Francia, per il cittadino in difficoltà, la scelta del numero giusto è come giocare una schedina al Lotto”. Secondo il Colonnello medico Patrick Hertgen:“Un singolo numero aiuterebbe a gestire meglio le richieste con una gestione più rapida delle emergenze. Quando avviene un arresto cardiaco ogni minuto che passa fa perdere il 10% di probabilità di sopravvivenza! Un unico numero di emergenza può aiutare ad affrontare le emergenze più rapidamente e promuovere un migliore coordinamento qualora i diversi servizi pubblici lavorino nello stesso posto”. Leggi la notizia sul sito della FNSPF